News

Il corpo umano è in grado di reagire agli stimoli esterni in modo perentorio per comunicarci un disagio e/o un problema. In caso di permanenza prolungata in un ambiente con scarsa qualità dell’aria, vediamo quali sono i sintomi e i segnali più diffusi:

  • occhi: prurito, arrossamento, bruciore, lacrimazione superiore, ecc.
  • naso: ostruzioni, prurito, secchezza o eccessiva colatura (naso che cola), ecc.
  • testa: prurito ai capelli, mal di testa, testa pesante, ecc.
  • pelle: prurito, arrossamento, infiammazione, ecc.

Chi occupa un ambiente con aria malsana ha una generale sensazione di non-comfort con affaticamento, mal di testa, sonnolenza, difficoltà a concentrarsi, nausee, ecc.  Se i segnali sono subito presi in considerazione e si esce a respirare aria fresca (a patto che non sia ancora più inquinata!) di norma vi è un immediato sollievo. Quindi attenzione ai segnali del nostro corpo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu